Corregionali

Isabel, da Trieste a Belfast

Isabel, da Trieste a Belfast

 
 
Un Paese molto diverso dall'Italia e un cambio repentino, con la voglia di cambiare, per trovare un nuovo impiego. E' la scelta della triestina Isabel Riva. "Mi sono trasferita a Belfast un anno fa circa - racconta - ho deciso di lasciar casa un po' per la situazione lavorativa non rosea e un po' perché ho sempre voluto andar via da Trieste, vedere altri Paesi e fare esperienze lavorative all'estero. Così ho deciso di preparare i bagagli e nel giro di tre mesi mi sono trasferita qui in Irlanda del Nord". Isabel è intraprendente e in poco tempo riesce a ottenere un impiego, al quale ne seguono altri. "Ho trovato lavoro dopo un mese e mezzo, e tra una cosa e l'altra dopo alcuni impegni in un paio di alberghi adesso sono approdata in un call center di assistenza clienti".
Ambientarsi nella nuova città per Isabel non è stato facile, ma poi è stata catturata positivamente dalle bellezza della natura che la circonda. 
"Belfast a primo impatto non mi è piaciuta molto, ma ora che la sto vivendo la sto apprezzando. E' abbastanza sicura, i parchi e i giardini pubblici sono molto curati, ma quello che mi piace più di qui sono i parchi vicino al centro e nelle zone periferiche, i boschi raggiungibili in poco tempo con i mezzi pubblici, è un'ottima cosa per chi vuole scappare dalla città e ha poco tempo. Poi Belfast non è grandissima e tutto è raggiungibile a piedi, un po' come Trieste". Ma un po' di nostalgia, inevitabile per chi vive all'estero, riaffiora ogni tanto. "Di Trieste mi mancano più che altro il clima, il mare e il buon cibo. Poi ovviamente la mia mamma e anche la mia gattina".
Micol Brusaferro