Corregionali

LA STORIA DI ZINAJDA, MUSICISTA E MAMMA A TEMPO PIENO A LONDRA

LA STORIA DI ZINAJDA, MUSICISTA E MAMMA A TEMPO PIENO A LONDRA

 
 
Zinajda Kodrič è una ragazza di trentaquattro anni, musicista da sempre, vive ormai da cinque anni a Londra con il suo compagno Gregor e il piccolo Tilen. Cresciuta e Contovello, a Trieste, già da piccola era impegnata con diverse attività extrascolastiche. “Mi riempivo i pomeriggi con lezioni di flauto, recitavo nel gruppo amatoriale di Prosecco, dove preparavo anche i bambini del paese per le recite finali, adoravo fare parte degli scout laici sloveni e poi un progetto alle superiori mi aveva introdotta al volontariato come forma di attività sociale. Mi sono divertita molto a curare i doposcuola con i bambini di Melara e Valmaura.”
Zinajda ha iniziato a studiare il flauto alla Glasbena matica per poi continuare al conservatorio Tartini. “Dopo la laurea triennale al conservatorio ho fatto prima un master di musica classica a Graz e subito dopo un altro master di musica contemporanea sempre nella stessa città.” Nel 2013, pur avendo una carriera professionale già avviata, ha deciso di seguire il suo compagno a Londra. “Ci ho messo un po' ad ambientarmi ma ho trovato quasi subito lavoro, con lezioni private di musica, ma anche di italiano e di tedesco. Suono con la London Contemporary Orchestra e con un ensemble di musica contemporanea Distractfold di Manchester. Non sempre hanno bisogno del flauto però, perché sono più concentrati sul repertorio per archi.” Zinajda ha anche altri progetti musicali sparsi in Europa, collabora con la Radio Trst A di Trieste, oltre a fare la mamma a tempo pieno. “Cinque anni fa ho fondato un ensemble di musica contemporanea a Graz con i miei compagni del corso di specializzazione che avevo seguito. L'ensemble Schallfeld è al momento molto attivo, sono contenta degli sviluppi e della crescita degli ultimi anni, anche se purtroppo da quando sono a Londra vi partecipo in modo diverso. Non sono sempre in prima linea. Inoltre ho fondato un altro gruppo a Monaco, l'Ensemble Blauer Reiter, con l'intenzione di suonare la musica del primo Novecento. Da quando sono diventata mamma cerco di limitare gli spostamenti ad un viaggio al mese, ciò vuol dire una settimana di prove concentrate e un concerto. Diciamo che sono una musicista e allo stesso tempo una mamma a tempo pieno!”
Rajko Dolhar