Corregionali

Lo studio di architetti triestini Metroarea realizza un terminal aeroportuale in Oman

Lo studio di architetti triestini Metroarea realizza un terminal aeroportuale in Oman

 
 
Metrorea Architetti Associati, giovane studio di architetti di Trieste, ha ottenuto l’affidamento degli interventi per il Crew Reporting Building, un terminal privato della compagnia di bandiera omanita, realizzato nell'ambito del nuovo Aeroporto Internazionale di Muscat, per ottimizzare e velocizzare le operazioni degli equipaggi dei voli prima della partenza. «Si tratta di un edificio innovativo ad alta tecnologia ed ha la particolarità di essere il primo edificio che si vede arrivando in Oman, uscendo dall'aeroporto principale. Nella forma l'edificio – spiegano - è una reinterpretazione del portale urbano che gli antichi omaniti attraversavano all'inizio e alla fine dei viaggi, declinato in chiave contemporanea, a diventare la porta di accesso del cielo. È caratterizzato da linee e forme ispirate agli aerei stealth, anche nel colore, il nero, che rappresenta una vera e propria novità in un paese in cui la legge permette solo edifici di colore bianco o sabbia. La facciata è caratterizzata da più di 200 lampade blu, il colore della compagnia aerea. In particolare il CRB è il luogo dove avviene il briefing pre-volo dei piloti e delle hostess. Il terminal può essere utilizzato anche da altre compagnie e da passeggeri VIP che non seguono il tradizionale percorso aeroportuale. Al piano superiore ci sono gli uffici generali di controllo della compagnia aerea e le sale per la gestione delle emergenze, con 120 postazioni di lavoro ad altissima tecnologia». Sviluppare un progetto così complesso e ambizioso ha significato un enorme lavoro di analisi e di ricerca che Metroarea ha portato avanti in Oman assieme a consulenti italiani specializzati. La progettazione e la costruzione sono stati eseguiti a tempo record (un anno e mezzo totale ) e l'edificio verrà inaugurato il mese prossimo.