Corregionali

Matteo, geometra triestino in Australia

Matteo, geometra triestino in Australia

 
Matteo Pipan è un ragazzo di 33 anni, nato e cresciuto a Samatorza, sul Carso triestino. Da sempre appassionato di calcio, ha frequentato le scuole slovene ottenendo il diploma con titolo di geometra e da qualche anno vive ad Adelaide in Australia, dove lavora nel settore edile. “Quando ho conosciuto la mia compagna, lei aveva già prenotato il volo per andare a trovare i parenti in Australia, così ho preso la palla al balzo e mi sono aggregato. La vacanza si è poi trasformata in una felice permanenza nella terra dei canguri.” Insomma, da Samatorza ad Adelaide il passo è stato breve, sarà anche perché la città costiera gli ricorda un po’ Trieste. Matteo e la sua compagna si sono subito ambientati nel nuovo continente, anche se con qualche difficoltà iniziale. “Ad Adelaide mi trovo benissimo, altrimenti me la sarei data a gambe già tempo fa. Devo dire che all'inizio facevamo tanta fatica a parlare il “loro” inglese e a farci capire. La principale difficoltà per restare a vivere qui è l'ostacolo dell'immigrazione, in quanto devi essere “fortunato" ad avere una professione richiesta in Australia. Nel mio caso spero contino anche gli anni di esperienza nel settore edile che ho avuto in Italia e che non vengano cambiate le leggi a mio sfavore, proprio adesso mentre siamo nel bel mezzo del “processo” (queste leggi cambiano comunque ogni 6 mesi). Noi stiamo ancora aspettando una risposta dall’Ufficio immigrazione per il visto permanente.” Matteo continua a lavorare nel suo settore. “In Italia ero in un’azienda edile come capo cantiere, oggi come geometra in una ditta che costruisce palazzi. Qui si lavora molto, nove – dieci ore al giorno. Mi alzo alle 5 del mattino, alle 6.30 sono già in ufficio, a casa torno nel tardo pomeriggio. Nei fine settimana mi rilasso, usciamo con gli amici, facciamo delle lunghe passeggiate, ho ripreso a giocare a calcio anche se incostantemente.” Matteo conserva ancora un legame con Trieste, dove vivono i suoi parenti e tanti suoi amici. “Ogni tanto cerchiamo di tornare a Trieste, anche se lo spostamento è lungo. Oltre a questo devo dire che Adelaide ricorda molto Trieste: né troppo grande né troppo piccola, il traffico non è eccessivo e in un'ora di macchina puoi raggiungere qualsiasi parte della città. Se poi ci aggiungiamo le spiagge calme, la gente gentile e disponibile e il fatto che non ci sono coccodrilli - scherza - direi che non è male!”
Rajko Dolhar